L'Appunto di Aly Baba Faye

Frattini e la politica estere(fatta)!

leave a comment »

.

.

.

 Mentre l’area del Mediterraneo è attraversato da eventi politici di portata storica, l’Italia si distingue per inadeguatezza del suo governo. Nonostante la sua posizione strategica, nel cuore del Mediterraneo, l’Italia dimostra di non disporre di una politica estera degna di questo nome. Invece di un forte protagonismo politico,  invece di un ruolo attivo per posizionarsi come paese leader in una delle aree geopolitiche più importanti, spicca in questa frangente il cinsimo e la mediocrità del governo italiano. Questo dato si è reso più evidente nel caso libico, paese con il quale l’Italia ha dei rapporti particolari. Il governo per bocca di due suoi due ministri, quello dell’Interno e quello degli Esteri, guarda alle vicende arabe solo in termini di rischio di nuovi sbarchi di clandestini e di eventuali perdità di qualche commesse per le imprese italiane. Di diplomazia politica non c’è traccia che non siano le amicizie personali (politiche) del capo del governo. Frequentazioni imbarazzanti con leaders autoritari come Putin e appunto Gheddafi. Per quest’ultimo poi il governo ha persino calato le mutande consentendo al Capo beduino di allestire la sua tenda beduina nel cuore della Città Eterna. Un vero ed improprio atto di prostituzione diplomatica in puro stile  bunga bunga. Uno sfregio alla dignità delle donne e  un’umiliziazione dei cittadini italiani. Insomma, all’amico Gheddafi è consentito di tutto e di più. Un pò per codardia e un pò per riconoscenza. Infatti, a lui l’italia ha affidato un compito gravoso: quello di compiere un genocidio di poveri migranti in barba alle convenzioni internazionali e al rispetto dei diritti umani. Povera Italia in che mani sei finita? Come sei caduta in basso! In questi giorni  la marginalizzazione del’Italia è imbarazzante sia per le vicende interne che esterne. Ne sono una prova le dichiarazioni deliranti del ministro degli Esteri Franco Frattini. Infatti, dall’inizio dell’onda di protesta di piazza nei paesi della sponda sud del Mediterraneo abbiamo potuto costatare la gravità del vuoto diplomatico. Basta ricordare le  uscite estemporanee di Frattini il quale, di volta in volta, invoca un non precisato “Piano Marshall”,  imminenti invasioni  berberiche e adesso soluzione di riconciliazione pacifica per scongiurare il pericolo di nascita di un “Emirato islamico” nella parte Est diella Libia. Scandaloso è altresì il fatto che il governo si sia schierato esplicitamente con Saif El Islam, il figlio del  Raìs, il quale annuncia la guerra civile e il massacro dei manifestanti. Più delirante è il fatto che il ministro degli esteri abbia persino diffidato l’Unione Europea dall’interferire nella vicenda libica e di non esportare la democrazia. Roba da matti! O Frattini è un cretino oppure ritiene che gli italiani siano un popolo di cretini. Ora qualcuno dovrebbe chiedere le sue dimissioni immediate. Davvero basta! Mandiamo a casa questi maghi della mediocrità, questi prestigiatori del nulla. Ora riprendiamoci l’Italia, la sua faccia e la sua vocazione. Questione di dignità!

Annunci

Written by Aly Baba Faye

21 febbraio 2011 a 13:17

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...