L'Appunto di Aly Baba Faye

Benigni: un italiano s’è desta!

with 2 comments

.

.

.

Ancora Roberto Benigni. Géniale come al suo solito. Acuto e penetrante nella sua comunicazione. Abile a denunciare il dramma di un paese smarrito. Pronto a chiamare il popolo a ri-guardarsi e a riconoscersi. Determinato ad aiutarlo a ritorvare se stesso. Con leggerezza fa un’arringa dota a favore della ressurezione. Solo chi cade può risorgere  recitava l’adagio. E Benigni lo sa e ne fa il cuore e la ragione della sua arringa. Lo fa usando un linguaggio preciso,  a tratti colorato da qualche sprazzo di comicità, com’è  ormai riconoscibile nello stile. Lo fa come meglio non si può cioè al grido di l’Italia s’è desta. Dunque per amor di patria,  senza propaganda  né populismo, Benigni lancia  un invito e una esortazione.  Il sano patriottismo –dice Benigni- è una cosa bellissima. E’ il nazionalismo che è malattia e il razzismo follia. Dunque grida a tutto il mondo che l’Italia è un grande paese e  merita di più. Questo paese ha regalato al mondo tantissime belle cose. La civiltà  Romana ha lasciato impronte indelebili nella storia dell’Umanità.  Gli italiani non possono perdere la faccia nel mondo. L’Italia non può rinunciare al suo status di paese faro della Civiltà Universale.  Roberto  Benigni lo sa e lo rivendica. Davvero emozionante la performance di ieri a Sanremo (qui il video). Davvero una bellissima serata per l’Italia. E Dio sa quanto ne avevamo bisogna di sentire qualche parola di conforto. Dal testo dell’inno nazionale costruisce il suo inno d’amore. Un’operazione di rilettura dell’Inno di Mameli. Perfetta esegesi per un nuovo eloquio sulle radici della Republica. Ma anche omaggio alla storia millenaria della Penisola Benedetta, luogo di grande Civiltà e capitale di umanesimo universale. Dunque in pochi minuti sul palco del Teatro Ariston,  dove si svolge  il Festival della canzone italiana, Benigni ha perorato con candore la causa italiana. E davvero ci voleva una voce credibile per toccare l’anima profonda del popolo. In questo giorni cupi dove la mediocrità e la meschinità sembrano aver offuscato il genio del popolo, serviva un discorso al cuore della nazione. Allora chi meglio di un grande italiano poteva re-interpretare il Canto degli Italiani? Chi meglio di un grande italiano poteva farlo credibilmente dando così un’iniezione di autostima e di coraggio per proseguire sul solco tracciato dai padri fondatori? Certamente Benigni lo può fare e lo ha fatto nel migliore dei modi possibili appunto  con leggerezza e in modo lieve ma nel contempo toccante.  Anche se a volte non si coglie l’essenza profonda delle cose che dice, perchè vengono espresse con una tale semplicità da non apparire come realmente sono, cioè straordinarie. Questione di pathos!

Annunci

Written by Aly Baba Faye

18 febbraio 2011 a 14:59

2 Risposte

Subscribe to comments with RSS.

  1. ciao Aly Baba, ho il vago dubbio che la faccia nel mondo ce la siamo giocata già da un pezzo ma certo un programma così ascoltato da tutt* gode di una visibilità di cui fino ad ora ha goduto solo il Presidente del Consiglio …praticamente ovunque e a tutte le ore. A me non sembra che siamo molto diversi dai nostri amici del Togo , della Costa d’Avorio e del nord Africa adesso in rivolta . Stati mantenuti in silenzio devoto da ricchissimi Capi . I miei amici africani adesso e sempre mi prendono in giro perché capiscono tutto e ne ridiamo insieme …certo bastasse una canzone …sarei molto felice! ;-))<3

    Erica

    19 febbraio 2011 at 21:51

  2. ciao ali hai un bel nome e mi sei molto simpatico e dalle poche parole che ho letto nell altro blog tu sei forte molto forte continua così Ali ciao buona giornata

    marta

    19 febbraio 2011 at 16:14


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...