L'Appunto di Aly Baba Faye

Censis: le paure degli italiani

leave a comment »

Le due più grandi paure degli italiani sono la perdita dell’autosufficienza e l’impossibilità di sostenere le spese mediche. Lo rivela uno studio realizzato dal Censis per il Forum Ania-Consumatori: l’85,7% degli intervistati teme di non essere più autosufficiente e l’82,5% di non riuscire a pagarsi medicine, cure e dottori. Solo dopo gli italiani temono la criminalità (77,7%), la disoccupazione (75,1%) e la pensione ed i problemi connessi alla vecchiaia (67,6%). Il 32,1% delle famiglie rivela che nel corso del 2009 si è trovato in gravi situazioni di disagio legate alla difficoltà di assistere malati terminali, non autosufficienti portatori di handicap, di affrontare situazioni di dipendenza da alcol e droghe, di sopperire all’improvvisa perdita di reddito o alla disoccupazione di un congiunto. Malattia, dipendenza e disoccupazione nel 59% dei casi sono stati affrontati in totale autonomia, nel 28% con l’aiuto di amici e parenti.

Il sistema del welfare? Quasi assente: i cittadini richiedono perciò un sistema più efficiente e modulato su nuovi bisogni di protezione, partendo dall’eliminazione degli sprechi e da un maggiore coinvolgimento del privato nel sistema previdenziale e sanitario. Il 57,4% degli intervistati vorrebbe un ruolo maggiore del terziario e delle imprese nella gestione ed erogazione dei servizi sociali, il 15,7% invece ritiene migliori i servizi forniti dal settore pubblico e il 14,6% vorrebbe che la situazione restasse così come perché teme di non poter affrontare ulteriori spese. Il 59% però vorrebbe più responsabilità nella gestione del welfare da parte delle amministrazioni regionali. Dal canto loro, il 70% degli amministratori pubblici considera efficace la collaborazione tra pubblico e privato per i servizi in generale, il 37% invece è favorevole ad un maggior coinvolgimenti delle imprese anche nel sistema sanitario territoriale.

Fonte: Portale della Famiglia

Annunci

Written by Aly Baba Faye

5 ottobre 2010 a 14:31

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...