L'Appunto di Aly Baba Faye

Negri d’Italia!

with 2 comments

Succede oggi in questo paese che se sei nero e ti gridano per un’ora cori razzisti e alla fine ti incazzi, devi pagare una multa e chiedere scusa.

Succede oggi in questo paese che quando ti sparano con pistole ad aria compressa dopo che sei stato tutto l’anno il bersaglio preferito delle sassate di giovani di buona famiglia e ti incazzi sei bollato come violento.

Succede oggi in questo paese che quando ti ribelli allo schiavismo e alla mortificazione della tua dignità devi subire anche una pubblica condanna.

Perciò succede oggi in questo paese che un ministro dell’Interno denunci la troppa tolleranza nei confronti dei sporchi negri che per giunta si ribellano.

Davvero sta passando oggi in questo paese l’idea che i negri diventano cattivi se non si fanno picchiare “allegramente” e che loro sono il problema principale della civiltà di questo paese.

Aly Baba Faye

Annunci

Written by Aly Baba Faye

10 gennaio 2010 a 20:23

2 Risposte

Subscribe to comments with RSS.

  1. Questo Paese oramai da tempo parla una lingua che non capisco,ha uomini politici che riducono la politica a mercimonio volgare,ha troppi elettori sordi ,ciechi ma non muti ,anzi capaci solo di fare da eco a capipopolo imbonitori e mafiosi,corruttori e corrotti per i quali poi votano ,condannando loro stessi (che se lo meritano) e noi tutti ,a vivere un incubo senza fine e a rotolare inesorabilmente verso la rovina economica,morale,ambientale, culturale ! Da questo humus malato nascono i fiori del male come quello del razzismo più spaventoso,del revisionismo storico ,dell’imbarbarimento di ogni aspetto della vita sociale La mia ingenua giovanile certezza della vittoria finale del bene sul male, comincia seriamente a vacillare…

    Barbara Dall'Armi

    13 aprile 2011 at 22:15

  2. L’indirizzo che hai citato non sembra essere a Milano, ma qui:

    http://cqcounter.com/whois/?query=151.41.75.72&map=1#map_geo_location

    Rodolfo

    13 aprile 2011 at 20:11


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...