L'Appunto di Aly Baba Faye

Cinafrica: la voglia di deserto!

leave a comment »

cina La Cina colonizzerà o no l’Africa? Se con il termine colonizzazione intendiamo il sistema di saccheggio che le potenze europee hanno sperimentato in Africa per secoli allora la risposta al quesito iniziale sarebbe negativa. Ciònondimeno la Cina sfrutterà l’Africa sia come mercato che giacimento materie prime. Ma lo farà senza imporre la propria lingua, il proprio sistema di valori ma solo e esclusivamente in termini di business. Allora perché l’onda crescente di allarmismo sulla presenza cinese in Africa?  Sarà solo un grido al lupo al lupo da parte dell’Europa che teme per se stesso e i propri interessi? Può anche darsi! Anzi certamente c’è anche di questo come dimostra la propaganda anticinese. Ma sarà assai superficiale fermarsi su questa querelle o guerra economica tra un gigante in ascesa e una potenza in rischio di declino. La presenza cinese in Africa va considerata per quel che è, appunto il disegno di conquista economica di un mercato importante per il futuro dell’economia globale. Da questo punto di vista un buon studio di intelligence economica suggerisce che il tema vero della penetrazione cinese in Africa stia nell’obbiettivo (non ancora dichiarato) di comprare il deserto del Sahara e quello di kalahari. La Cina sarebbe interessatissima a competere nel mercato energetico del futuro, acquisendo e  trasformando i deserti africani in grandi distretti energetici (specie per i rinnovabili solare e eolico) dove localizzare poi nuove piattaforme industriali della Green Economy. I deserti sono un giacimento inestimabile di risorsa energetiche (vedi qui) e all’occorrenza i deserti possano servire  anche da colonie di popolamento. E gli africani? Certamente saranno consenzienti! Ma non so dire quanto il loro sia effettivamente  un consenso informato. D’Altronde la “svendita” dell’Africa è già in corso come dimostrano l’offerta gratuita di terreni a potenze economiche e imprese  straniere solo sulla base di vaghe promesse di investimento. Un fenomeno che sta già alimentando un vero e proprio saccheggio di terre. La Cina per ora non sembra direttamente implicata perché punta come si è detto sui due pezzi pregiati: appunto il Sahara e il Kalahari. Questione di miraggio!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...