L'Appunto di Aly Baba Faye

Don’t touch my ball

with one comment

n1249939078_9838

A me non piace la prostituzione intellettuale, a me piace l’onestà intellettuale. Mi sembra che negli ultimi giorni ci sia una grandissima manipolazione intellettuale, un grande lavoro organizzato per cambiare l’opinione pubblica per un mondo che non è il mio”. Josè Mourinho si siede, si infervora, e dopo un monologo rovente si alza e se ne va. Il tecnico dell’Inter si infervora per replicare alle polemiche nate dopo il 3-3 di domenica scorsa contro la Roma, in particolare per il rigore che ha permesso all’Inter di tornare in partita nel secondo tempo. “Negli ultimi due giorni – ha detto l’allenatore portoghese – non si è parlato della Roma che ha grandissimi giocatori, ma che finirà la stagione con zero titoli. Non si è parlato del Milan che ha 11 punti meno di noi e chiuderà la stagione con zero titoli. Non si è parlato della Juve che ha conquistato tanti punti con errori arbitrali“.E ancora: ”Abbiamo vinto solo una partita con un errore arbitrale, a Siena. Ranieri? Se è al fianco di Spalletti, io sono al fianco di tutti gli allenatori che hanno perso punti contro la Juve per errori arbitrali. Mi sento vicino a Prandelli, a Del Neri, a Zenga. Io sono andato davanti alle telecamere per dire che la mia squadra ha vinto a Siena con un errore dell’arbitro. Il giorno dopo l’allenatore di una squadra con la maglia bianco e nera, che guarda le partite dell’Inter, è andato in televisione e ha ammesso di aver segnato un gol in fuorigioco. che bravo” . Nella prossima giornata di campionato, Roma e Juventus affronteranno Udinese e Torino. “Sono accanto a Marino e Novellino“, dice Mourinho riferendosi agli allenatori dei friulani e dei granata. “Si avvicina il giorno dello scandalo. Mancano 91 giorni, poi me ne vado in vacanza. Per 91 giorni sono capace di fare una conferenza stampa medioevale. Io parlo con la stampa perché sono obbligato. Spalletti parla prima della partita, parla durante l’intervallo e parla dopo la partita: è ‘primetime’, è amico di tutti. Io non sono così“.

Che dire? Innanzitutto Mourinho rispetto al Premier è un dilettante.  Ma proviamo a capire di più questa  emergenza nazionale. Partiamo dal contesto generale. Dunque stiamo  attraversando una delle crisi più pesanti della storia moderna. Milioni di persone stanno precipitando nella povertà. Il pianeta è sull’orlo di un disastro ecologico. Le nostre società in balià alla violenza stanno implodendo. La politica è agonizzante nella sua inerzia. Insomma da noi tutte cose “accettabili” grazie alla nostra assuefazione endemica che è arrivata a livelli inediti. Forse il tema dell’anestesia della coscienza civile è così reale e pregnante. Così di queste cose  non se ne parla fuori dei circuiti chiusi dei media specializzati o dei loft frequentati da addetti ai lavori. La gente è “divertita”.  Il popolo è tranquillo. Si muove silenzioso nel caos calmo. Ma siamo dentro un marasma caotico della civiltà incendiaria.  Babylon is burning! Il sistema ha messo in subbuglio il parco giochi. Per fortuna ci è rimasto il calcio! Dunque “don’t touch my ball” ! Della serie levateci tutto ma non il pallone.  E questa è la ragione per cui il bel paese avrà nei mesi a venire una grande passione condivisa: la polemica sul calcio. Le partite truccate. Gli arbitri corrotti. L’ingiustizia sportiva.  E tutto questo è segnale di vitalità. E dunque grazie Mourinho! Questione di “divertimento”!

Annunci

Written by Aly Baba Faye

3 marzo 2009 a 23:36

Una Risposta

Subscribe to comments with RSS.

  1. sinceramente non se ne può più, agonizziamo col pallone fra i piedi quando ci sono questioni vitali da affrontare
    mourinho poi mi provoca reazioni allergiche

    honeyboy

    5 marzo 2009 at 10:47


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...