L'Appunto di Aly Baba Faye

Mama Africa ci ha lasciato!

leave a comment »

s723270497_2006332_1161

Castel Volturno (Caserta), 10 novembre 2008 – E’ morta subito dopo essere scesa dal palco del concerto anti-camorra, Miriam Makeba. La leggendaria cantante sudafricana, simbolo mondiale della lotta anti-apartheid, si è sentita male sul palco. Inutile la corsa a una vicina clinica: Miriam makeba è morta poco dopo il ricovero, stroncata da un attacco cardiaco. Benché avesse seri problemi di salute, la cantante sudafricana non aveva voluto mancare al concerto a favore dello scrittore Roberto Saviano. Aveva 76 anni, era nata il 4 marzo del 1932 a Johannesburg. Conosciuta in tutto il mondo come ‘Mama Africa’, Miriam Makeba nasce a Johannesburg il 4 marzo 1932 e si impone come cantante nel 1959, durante una tournèe negli Stati Uniti con il gruppo sudafricano ‘Manhattan Brothers’. A 27 anni lascia il Sudafrica per necessità di carriera, senza immaginare che poco più tardi sarebbe stata poi bandita per le sue posizioni contro l’apartheid. Nel 1960 cerca di rientrare in patria, per il funerale della madre, ma le autorità le tolgono la nazionalità. Così Miriam Makeba è costretta a vivere 31 anni in esilio, negli Stati Uniti, in Europa e in Guinea. Fu la prima donna nera a vincere il Grammy Award per l’album ‘An Evening with Belafonte/Makeba’, inciso insieme a Harry Belafonte nel 1965. Due anni dopo arriva la fama mondiale con ‘Pata Pata’, ispirata a una danza in una baraccopoli. Nel 1968 sposa il leader delle Pantere Nere, Stokely Carmichael. La cosa non manca di sollevare aspre controversie negli Stati Uniti e Makeba si vede annullare i contratti discografici. Carmichael e Makeba si trasferiscono in Guinea. Il matrimonio dura però pochi anni: nel 1973 Makeba si separa e riprende a cantare, soprattutto in Africa, Sudamerica ed Europa. Dopo la morte della figlia Bongi, nel 1985, ‘Mama Africa’ si trasferisce in Europa, dove rimane fino al 1990, quando la liberazione di Nelson Mandela la convince a rientrare nel suo Paese. Ma passano sei anni prima che esca il suo nuovo disco, ‘Homeland’, in cui racconta sempre l’apartheid, ma anche la gioia di essere tornata nel suo paese. Dunque Mama Africa è morta a Castel Volturno dove qualche settimana fa 6 fratelli africani furono trucidati dalla Camorra.  In questo giorno di lutto mi conforta il fatto che abbia fatto in tempo a vedere il primo “nero” Presidente degli USA. E  proprio per questa ragione la sua presenza a Castel Volturno era un forte invito a non abbassare la guardia. Come dire che il razzismo è sempre in agguato.  Insomma, Mamma Africa è caduta sul campo di battaglia. Questione di Martirio!

Annunci

Written by Aly Baba Faye

10 novembre 2008 a 21:36

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...