L'Appunto di Aly Baba Faye

Di Pietro: opzione alternativa!

leave a comment »

Dunque il nuovo governo Berlusconi si è presentato alla Camera per la fiducia. Il leader del PDL si è presentato con uno spirito diverso nei toni e con una ostentata volontà di dialogare con la maggior forza politica dell’opposizione ovvero il PD. Un approccio nuovo teso a creare un clima diverso tra maggioranza e opposizione (quella maggioritaria). La riconoscenza del governo ombra del PD e l’applauso della maggioranza all’intervento di Piero Fassino il quale, pur negando il voto di fiducia, dà la disponibilità del suo partito ad un confronto serio e pacato nella logica di un’opposizione costruttiva cioè “senza mettere i bastoni fra le ruote“, sono gli aspetti più rilevante di questo primo dibattito della nuova Legislatura. Tutto questo fa pensare all’apertura di una nuova stagione della dialettica politico-parlamentare improntata alla reciproca legittimità. Dove porterà questa offerta di tregua o addirittura di armonia tra le due forze politiche maggiori? E’ presto per dirlo! C’è da augurarsi che quello di oggi sia il preludio di un processo di normalizzazione della dialettica politica con un governo che governa e una opposizione che si oppone come in tutte le democrazie mature. L’unico guastafeste di questa luna di miele è l’Italia dei Valori di Antonio Di Pietro che non si fida e si dice non interessato a qualunque forme di inciuccio ed è determinato a fare opposizione a tutto campo. Dunque Di Pietro si fa portavoce dell’antiberlusconismo che ancora non è scomparso dal paese reale e forse sarà lui la vera opposizione nel Parlamento quella che non intende rimuovere le grave anomalie del berlusconismo. Di Pietro non intende fare sconti a chi assume su di sé un conflitto d’interessi che non è consentito in nessun’altro paese che si dice democratico. C’è da giurare che se dovesse durare il clima del volemosi bene dopo la luna di miele allora c’è da scommettere che Di Pietro non si lascerà sfuggire l’occasione di dimostrare che è lui la vera alternativa non solo nel Parlamento ma anche nel paese. Se questa previsione si avverrà vorrà dire che la bipolarizzazione abbia assunto un equilibrio diverso da quello cui avevano pensato in molti. Staremo a vedere.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...