L'Appunto di Aly Baba Faye

Morto Césaire l’altro padre della negritudine

leave a comment »

E’ morto ieri al CHU Fort-de-France (Martinica) all’età di 94 anni lo scrittore Aimé Césaire. Césaire era uno dei padri fondatori della Negritudine insieme al poeta senegalese Leopold Sedar Senghor e il guyanese Leon Gontran Damas. Césaire fu decisivo nella nascita della Negritudine come filosofia di liberazione dei popoli neri durante la colonizzazione. Autore di diversi saggi sulla discriminazione razziale di cui il più famoso è certamente (Quaderni di ritorno al paese natale”), ha consacrato tutta la sua vita alla causa “negra” per dare dignità all’uomo nero, alla sua cultura. Attraverso la poesia et la letteratura ma anche con l’impegno politico attivo Césaire, Senghor e Damas hanno diffuso negli anni ’30 del secolo scorso la filosofia della negritudine come versione di un umanesimo che parte dalla prospettiva dell’identità “negra” per affermare la dignità e l’uguaglianza tra gli essere umani. La negritudine è stata il cemento culturale che ha consentito la battaglia per l’indipendenza delle colonie così come ha ispirato i militanti del NACCP per la battaglia per i diritti civili negli Stati Uniti. Intelletuale raffinato e militante indefettibile Césaire, come anche Senghor e Damas ma anche Du Bois, sono con tutti gli onori nel Pantheon dell’umanesimo negro-africano che è  parte integrante della civiltà universale. Grazie per la tua eredità. Questione di grandezza!

Annunci

Written by Aly Baba Faye

18 aprile 2008 a 10:13

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...